Assistenza CAF e Patronato

Districarsi nel mondo della burocrazia italiana non è affatto semplice. A supporto dei propri associati e di tutti coloro (lavoratori, pensionati ed inoccupati) che abbiano bisogno di una tutela reale ed un’assistenza concreta a livello sociale, legale e fiscale, la “FNCS – Federazione Nazionale delle Cooperative e Società” coopera stabilmente e sinergicamente con Centri di Assistenza Fiscale (CAF) e Enti di Patronato ed Assistenza Sociale.

Servizi offerti

La FNCS dà assistenza ai propri associati per la gestione di pratiche previdenziali, pratiche inerenti al rapporto di lavoro ed agli adempimenti fiscali e, in particolare, è possibile rivolgersi alla Federazione per tutte le proprie esigenze riguardanti:

  • PENSIONI: quota 100, di anzianità, anticipata, sociale, complementare, Opzione Donna.
  • INVALIDITÀ CIVILE: indennità di accompagnamento, indennità di frequenza, assegno di invalidità, indennità di comunicazione.
  • INVALIDITÀ ORDINARIA: vecchiaia anticipata, assegno ordinario di inabilità, pensione di inabilità.
  • LEGGE 104/1992: legge quadro di tutela dei soggetti diversamente abili.
  • MATERNITÀ: congedo obbligatorio, congedo parentale ad ore, assegno al nucleo familiare, assegno di maternità.
  • DIMISSIONI TELEMATICHE
  • DISOCCUPAZIONI: agricola, Naspi, Naspi-com, indennità di disoccupazione per i lavoratori rimpatriati.
  • RICOSTITUZIONI REDDITUALI E PER MAGGIORAZIONE SOCIALE
  • INAIL: rendite per infortunio e malattie professionali, revisioni rendite.
  • IMMIGRAZIONE: rinnovo/richiesta permesso di soggiorno, ricongiungimenti familiari, assistenza compilazione modulistica.
  • COLF E BADANTI: assistenza adempimenti, assunzione, modifiche e versamenti, assistenza legale, ricorsi giudiziari, vertenze di lavoro.
  • ROTTAMAZIONE-TER e SALDO E STRALCIO: estinzione debiti, riscossione, Agenzia delle entrate.
  • ESDEBITAZIONE (Legge n.3 del 2012 e successive modifiche): soluzioni con gestore in sede.

L’assistenza fiscale si concretizza a mezzo i seguenti servizi:

MODELLO 730 – Possono utilizzare il Modello 730 i contribuenti che devono dichiarare:

  • redditi di lavoro dipendente e/o assimilati;
  • redditi dei terreni e dei fabbricati;
  • redditi di capitale;
  • redditi di lavoro autonomo per i quali non è richiesta la partita IVA;
  • alcuni redditi diversi;
  • alcuni dei redditi assoggettabili a tassazione separata.

MODELLO REDDITI PERSONE FISICHE – Devono utilizzare il Modello Redditi i contribuenti:

  • fiscalmente residenti all’estero che devono dichiarare redditi posseduti in Italia;
  • titolari di partita IVA;
  • soci di una società di persone;
  • eredi per assolvere alla dichiarazione del contribuente deceduto.

IMU  (Imposta Municipale Unica)

TASI (TAssa sui Servizi Indivisibili)

TITOLARI DI PARTITE IVA – L’assistenza comprende:

  • Apertura / Chiusura / Variazione della Partita IVA;
  • Iscrizione al Registro Imprese;
  • Tenuta della contabilità e gestione degli adempimenti fiscali obbligatori;
  • Gestione della fatturazione elettronica;
  • Predisposizione e trasmissione telematica della Dichiarazione dei redditi;
  • Assistenza previdenziale in collaborazione con il patronato.

ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente)

DETRAZIONI FISCALI

Le detrazioni fiscali per familiari a carico sono sgravi fiscali che i lavoratori dipendenti e i pensionati possono chiedere al proprio sostituto d’imposta (datore di lavoro o ente pensionistico) al fine di ottenere il beneficio ogni mese in busta paga o rata di pensione.

DICHIARAZIONE DI SUCCESSIONE

VISURE CATASTALI

CONTRATTO DI LOCAZIONE

MODELLO EAS (Enti ASsociativi): modello di comunicazione dei dati rilevanti ai fini fiscali relativo agli enti associativi. Tutte le associazioni che beneficiano di una o più agevolazioni contenute nell’art. 148 del DPR 917/86 e nell’art. 4, commi 4 e 6, del DPR 633/1972 (legge IVA), sono tenute a comunicare all’Agenzia delle Entrate, tramite il modello EAS da compilare in via telematica, i dati e le notizie rilevanti ai fini fiscali. Il provvedimento riguarda quasi tutte le Associazioni dal momento che è obbligatorio per tutti quegli enti che ricevano una quota associativa da parte dei soci, effettuino scambi economici con i loro associati in cambio di beni o servizi, oppure godano delle erogazioni liberali.

MODELLO RED. È una dichiarazione, prevista dalla legge, che deve essere presentata dai pensionati che usufruiscono di alcune prestazioni, il cui diritto e misura è collegato alla situazione reddituale del cittadino.

DICHIARAZIONI DI RESPONSABILITÀ. Ogni anno l’INPS richiede ai titolari di prestazioni economiche di invalidità civile l’attestazione della permanenza o meno dei requisiti amministrativi previsti dalla legge per il loro riconoscimento, tramite presentazione di apposita autocertificazione. Esistono tre autocertificazioni:

  • Modello ICRIC (Invalidità Civile RICoveri). Dichiarazione di un l’eventuale stato di ricovero in una struttura pubblica. Il Modello ICRIC riguarda gli invalidi civili titolari di indennità di accompagnamento o indennità di frequenza.
  • Modello ICLAV (Invalidità Civile LAVoro). I titolari di assegno mensile in qualità di invalidi civili devono dichiarare l’esistenza di una eventuale attività lavorativa e l’importo di eventuali compensi ricevuti.
  • Modello ACCAS/PS (ACCertamento requisiti per ASsegno o Pensione Sociale). Dichiarazione di residenza effettiva in Italia ed eventuali ricoveri gratuiti.

Contattaci per richiedere assistenza nella gestione delle tue pratiche.